mercoledì 30 luglio 2008

Mengacci presidente

Ma se la sua valletta l'hanno fatta ministro,
lui non lo vogliamo fare almeno presidente ?

giovedì 24 luglio 2008

Dell'Utri presidente della Camera

E' che con il Lodo Alfano così anche lui potrebbe finirla di essere perseguitato.

"La Piana è cosa nostra facci capisciri (fagli capire, ndr), il porto di Gioia Tauro l'abbiamo fatto noi. Fagli capire che in Aspromonte e tutto quello che succede là sopra è successo tramite noi". E ancora: "Ricordati che la politica si deve saper fare. Ora fagli capire che in Calabria o si muove sulla Tirrenica o si muove sulla Ionica o si muove al centro, ha bisogno di noi. Hai capito il discorso? E quando dico noi, intendo dire Gioacchino e Antonio (Piromalli, ndr), mi sono spiegato? Spiegagli chi siamo, che cosa rappresentiamo per la Calabria... io gli ho già detto tante cose"

........

Dopo un primo incontro il 3 dicembre a Milano fra Gioacchino Arcidiaco e Marcello Dell'Utri (c'è con loro l'avvocato di Genova Francesco Lima), ce n'è un secondo a Roma tre giorni prima delle elezioni politiche del 13 aprile. L'inchiesta sta ancora scavando fra i retroscena di quei faccia a faccia, il senatore Dell'Utri sarà ascoltato come testimone.

Da repubblica.it di oggi

Non so più se vomitare o se cominciare a battermene il culo pure io.
Quasi quasi mi iscrivo ad un Circolo delle Libertà e poi mi metto in affari....

venerdì 18 luglio 2008

L'Italia brucia e lui suona il violino

Come Nerone.
Più moderno, più ricco, ma come l'imperatore romano intento a suonare la musichetta allegra degli affari suoi personali mentre la città e la nazione vanno a fuoco.

Questa l'indecorosa immagine di Berlusconi proposta dal settario settimanale filo-sovietico The Economist (leggasi The Ecomunist).
Sono punti di vista iniqui, ingrati e settari da parte di chi è schierato, a prescindere, per una ben precisa parte politica: la sinistra ed il comunismo.

Lo posso affermare con estrema certezza perché né al TG5, ne sul TG4 e neppure sul prestigioso Studio Aperto hanno mai lontanamente dato una simile immagine del nostro eminentissimo capo del Governo.

lunedì 14 luglio 2008

La differenza tra destra e sinistra

Per il Cavaliere le Toghe sono Rosse.
Se arrestano un Rosso, la situazione secondo Lui non è paradossale, è solo la dimostrazione che c'è qualcosa di sospetto nel sistema della giustizia :«Serve riforma della giustizia». Ha detto.

A destra se qualcuno è incriminato si grida al complotto e ci si scaglia contro i giudici.
A sinistra se qualcuno è incriminato viene difeso anche da destra, mentre da sinistra si chiedono le sue dimissioni (spero).

Quelli che... ti fanno complimenti NON gratuiti

Ti fanno un bel complimento lasciandoti un lusinghiero commento sul Blog,
e poi scopri che lo fanno solo per farsi pubblicità.
Che piccola tristezza.

Vedi philippine lotto al mio post precedente.

Brodino Primordiale


Tutti a mollo nel collettivo rito estivo di adorazione della Dea Vacanza.

Tutti a mollo ignari nel brodino salato e condito del collettore fognario che al largo da qualche parte sul fondo espia le nostre colpe inquinatorie.
Tutti a mollo distratti dal costo dell'ombrellone, dalla fila in autostrada, dalla lotta per il parcheggio, dalla frustrazione del trasloco, dall'incubo di una follia che in fondo non ci piace ma a cui siamo rassegnati.

Tutto l'anno a tribolare per poter stare un mese, una settimana, un weekend d'estate a mollo immersi nella moderna società dei consumi.

Toghe rosse confuse

Hanno arrestato Ottaviano del Turco presidente della regione Abruzzo.
E' membro del comitato nazionale del PD.

Ma le Toghe non erano tutte Rosse ?

giovedì 10 luglio 2008

mercoledì 9 luglio 2008

koalizzati


Per sopravvivere all'incandescenza dell'arroventato clima politico estivo koalizziamoci:
abbracciamoci stretti stretti, sulla cima di un albero, indossando una pelliccia animale.

ministre bollenti

«Se Bill Clinton avesse fatto Monica Lewinsky ministro la vicenda sarebbe diventata di rilevanza politica oppure no?»

da corriere.it